Rassegna Stampa SPIZ - STAMPA - Il Piccolo 7 giugno 2015
  • COMBINATA SPIZ
  • OLIMPIADI dele CLANFE
  • FOTO
  • VIDEO
  • ALTRE ATTIVITÀ
  • AMICI
  • CONTATTI
  • spiz logo lettere verde
    ::SPIZ.it Associazione di Promozione Sociale
    un altro mondo xè posibile, e noi gavemo spiz de realizarlo!

    Login

    xe gratis e xe pratico !

     
    Da il piccolo di Trieste di domenica 7 giugno 2015
     
    2015 06 07 il piccolo bike pride WEB

    Il bike pride

    I ciclisti dicono sì alla chiusura
    ma chiedono un percorso per bici

     
    di Ugo Salvini
     
    In bici. In tanti, più di un centinaio. Nel cuore di quella via Mazzini, parzialmente chiusa al traffico da qualche settimana e che per questo tante polemiche sta suscitando, dividendo i triestini in due fronti. Da un parte coloro che vedono la pedonalizzazione come un toccasana, dall'altra quelli che giudicano il provvedimento un'inutile forzatura.
    A onor del vero, sono questi ultimi la grande maggioranza, almeno stando al referendum promosso dal “Piccolo”, che ha fatto registrare un rapporto di circa due terzi “contro” e un terzo “pro”.
    Ieri sera, per sottolineare la loro adesione al progetto di pedonalizzazione, un notevole numero di ciclisti di tutte le età e “tipologie”, dai semplici amatori e appassionati a coloro che la bici la usano come strumento di allenamento, appartenenti a numerose associazioni, capitanate in questo caso dalla Fiab Trieste Ulisse, hanno aderito al “Bike pride #viaMazziniCiclabile”.
    La manifestazione aveva come obiettivo di chiedere che “lungo tutta via Mazzini si realizzi un percorso ciclabile continuo, sicuro e riconoscibile”. La parola d'ordine, che ha caratterizzato la pedalata, che ha portato i partecipanti da via Mazzini lungo un percorso di circa 5 chilometri per le vie del centro, è stata “Noi siamo il traffico”.
    «Con il nostro gesto - ha detto Federico Zadnich, coordinatore per Trieste della Fiab Ulisse - vogliamo ricordare che le biciclette sono un mezzo di trasporto veloce, comodo sostenibile per muoversi in ambito urbano e consentono al contempo di socializzare, vivendo la città e vedendola con uno sguardo diverso. Ora tocca a Trieste - ha sottolineato - riconoscere e garantire alle bici sicurezza e dignità di mezzo di uso quotidiano. Scopo di questa “Bike Pride” - ha precisato Zadnich - è sostenere la sperimentazione della pedonalizzazione in via Mazzini, e di richiedere, allo stesso tempo, che lungo tutta questa via sia creato, come previsto dal Piano del traffico, un percorso riservato e riconoscibile, con una diramazione che permetta di raggiungere, in bici, viale XX Settembre lungo la direttrice di via Imbriani».
    Fiab Ulisse chiede anche che sia concesso ai ciclisti di transitare nelle corsie riservate ai bus nella parte bassa di via Mazzini. «Su questo punto - ha replicato l’assessore Marchigiani - esiste già un fermo no della Trieste trasporti. Per il resto siamo d’accordo, sempre ricordando però - ha aggiunto - che la precedenza nelle isole pedonali va ai pedoni, in particolare ai soggetti deboli. Una corsia per le bici si può segnare e sarebbe la prima volta a Trieste - ha concluso -. Una pista ciclabile è altra cosa e non può convivere con un’area pedonalizzata».
    All'iniziativa hanno dato la loro adesione Legambiente, Viaggiare slow, la Consulta giovani di Muggia, Senza confini - Brez Meja,  Spiz , Mathitech, Bikeways, Arci Trieste, Ursus Fxd, Wwf e Uisp di Trieste.
    Ugo Salvini
     

    copyright © 2015 il piccolo tutti i diritti riservati

    Contatti - Contacts

    spiz logo spiz.it trasparente

    SPIZ Associazione di Promozione Sociale

    via Giacomo Matteotti 20/a

    34138 – Trieste (Italia)

    Codice Fiscale 90123670326

    Iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) con Decreto n°2691/GRFVG del 20 maggio 2022

     www.spiz.it

     Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     PEC Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

     +39 339 378 1703

      

    app  livetriesteitrieste

    Sostieni SPIZ

    SPIZ è una Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) riconosciuta a livello istituzionale (Iscrizione al Registro Unico Nazionale del Terzo Settore (RUNTS) con Decreto n°2691/GRFVG del 20 maggio 2022 - ex iscrizione n.572 al Registro Regionale del Friuli Venezia Giulia delle Associazioni di Promozione Sociale con Decreto n.8/CULT dell'8 gennaio 2016).

    SPIZ A.P.S. è costituita al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o terzi, promuovendo e/o sostenendo progetti e attività qualificate, con finalità formative, educative, culturali e di ricerca.

    SPIZ A.P.S. opera su base volontaria e senza finalità di lucro.

    Ne consegue che per sviluppare le proprie attività ha bisogno dell'aiuto di tutti. Anche del Vostro.

    Chiunque desiderasse sostenerci può farlo in qualsiasi momento scegliendo il metodo di sostegno preferito.

     
     
     
    Donazione Libera tramite PayPal
     

    Idea Park Hotel Obelisco

     
     

    253 CITTADINI

    HANNO GIÀ SUGGERITO COSA FARE

     

    A TE COSA PIACEREBBE FARE?

    signature white