9ª Olimpiade dele Clanfe 2016 - STAMPA - Il Piccolo 26 luglio 2016

LoginRegister

xe gratis e xe pratico !

 

Da il piccolo di Trieste di martedì 26  luglio 2016

 
2016 07 26 olimpiade clanfe 09 il piccolo 1 WEB
2016 07 26 olimpiade clanfe 09 il piccolo 2 WEB

Ausonia a tutta clanfa
Sabato le “Olimpiadi”

di Francesco Cardella
 
Uno dei volti quasi estremi della triestinità, dipinto tra molto colore, inevitabile goliardia e lettura sul campo del fattore "morbin". Le Olimpiadi delle Clanfe sono anche questo e gli organizzatori intendono ribadirlo al meglio anche nella nona edizione, in programma sabato 30, a partire dalle 13, nel teatro oramai canonico dello Stabilimento Ausonia di Riva Traiana. Oltre 200 i partecipanti in lizza da includere nelle sei categorie, tutte consolidate ed emblematiche della ridondanza dialettica che accompagna la manifestazione, ovvero Pici&Pice, Muleti&Mulete, Muli&Mule, Muloni&Mulone, Mati&Babe e Vece bobe&Vece marantighe.
Copione immutato e missione indelebile, scolpita nello statuto morale dello Spiz, l'associazione di promozione sociale, sigla organizzatrice. Il respiro "olimpico" delle Clanfe permane infatti il tributo all'arte del tuffo nato tra i lidi del barcolano e della stessa Ausonia, quello che abiura l'eleganza ma privilegia il fragore dell'entrata in mare, da nobilitare con il guizzo della "schizzada", termine dialettale ambivalente da queste parti ma che qui riflette semplicemente il getto d'acqua più corposo da produrre all'impatto, il parametro principale al centro della valutazione della giuria, quest'anno composta dal giocatore della Pallacanestro Trieste Andrea Pecile, Diego Manna, Barbara Urizzi, Andrea Benich e Alberto Krebel.
Gli stili? Esistono, dettati da lustri di sperimentazioni e tradotti ad esempio nella Bomba, a quanto pare il più funzionale per lo schizzo eccellente, altrimenti detto "Testabalon" o con il termine più esotico di Kamikaze. E poi travestimenti e siparietti, da riprodurre all'insegna del "Morbin", l'espressione triestina che prova a tradurre allegria e spensieratezza. Anche da un trampolino.
Colore ma anche impegno sociale. Le Olimpiadi delle Clanfe accettano la maschera della goliardia ma nell'occasione supportano l'Associazione di Volontariato Trieste Solidale Onlus, impegnata in una raccolta di fondi destinati all'acquisto di audiolibri a favore di degenti ospedalieri. La festa aprirà i battenti alle 13 con una serie di esibizioni regalate tra Nuoto Sincronizzato, Tuffi, Pallanuoto, assieme al Soccorso Nautico delle Unità Cinofile U.Ci.O. Dalle 14 parte invece l'agone olimpico delle Clanfe, visibile anche in streaming grazie al team Fluido Tv, Cisar e Synapse.
 
 

LA NOVITÀ

 
 

IL “GAP”

Gara internazionale con gli olandesi

 

Ma gli adolescenti snobbano l’evento

Aria di campanile e un tasso di partecipazione dal resto dell'Europa. La nona edizione delle Olimpiadi delle Clanfe punta anche su questi tratti, riproponendo intanto all'opera una squadra di tuffatori friulani, almeno cinque elementi, decisi a giocarsela anche sul piano del derby regionale. Un effetto già emerso nella passate edizioni, quando un partecipante non esitò a inscenare una placida provocazione, lanciandosi dal trampolino dell'Ausonia munito di una sciarpa dell'Udinese. Il volto internazionale di quest'anno dovrebbe essere targato Olanda. Tra le centinaia di prenotazioni figura infatti anche una comitiva di turisti olandesi.
 
Adolescenti cercasi. Le Olimpiadi delle Clanfe coinvolgono tutte le generazioni o quasi, visto che all'appello mancano, stranamente, le fasce adolescenziali, quasi timorose di una vetrina del genere: «E' vero, alla manifestazione contiamo iscritti, maschi e femmine, che vanno dai 3 agli oltre 70 anni - ha confermato Diego Manna (foto), uno degli organizzatori - ma i ragazzi tra i 16 e i 18 non sono molti, direi che latitano, è un buco generazionale che dura da diversi anni. I motivi? Non lo sappiamo proprio, visto il clima e il tipo di evento potrebbe essere il tema di una ricerca socio/antropologica....».
 

copyright © 2016 il piccolo tutti i diritti riservati

Contatti - Contacts

spiz logo spiz.it trasparente

spiz associazione di promozione sociale

via giacomo matteotti 20/a

34138 – trieste (italia)

codice fiscale 90123670326

iscrizione n.572 al registro regionale del friuli venezia giulia delle associazioni di promozione sociale (decreto n.8/cult dell'8 gennaio 2016)

phone: +39.339.3781703

site: www.spiz.it

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

social facebook logotwitter logogoogle+ logo

app livetriesteitrieste

Sostieni SPIZ

SPIZ è una Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) riconosciuta a livello istituzionale (iscrizione n.572 al Registro Regionale del Friuli Venezia Giulia delle Associazioni di Promozione Sociale con Decreto n.8/CULT dell'8 gennaio 2016).

SPIZ A.P.S. è costituita al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o terzi, promuovendo e/o sostenendo progetti e attività qualificate, con finalità formative, educative, culturali e di ricerca.

SPIZ A.P.S. opera su base volontaria e senza finalità di lucro.

Ne consegue che per sviluppare le proprie attività ha bisogno dell'aiuto di tutti. Anche del Vostro.

Chiunque desiderasse sostenerci può farlo in qualsiasi momento scegliendo il metodo di sostegno preferito.

 
 
 
Donazione Libera tramite PayPal
 

Petizione Park Hotel Obelisco

 
 

251 CITTADINI

HANNO GIÀ ADERITO

 

SE ANCHE TU SEI D'ACCORDO

SOTTOSCRIVI LA PETIZIONE

signature white

Facebook SPIZ

Facebook Olimpiade dele Clanfe

Facebook Rampigada Santa