SPIZ Associazione di Promozione Sociale

LoginRegister

xe gratis e xe pratico !

 
GNAH! by Ermanno LantschnerRiportiamo qui di seguito un interessante botta e risposta avvenuto su Facebook relativo all'ostracismo de Il Piccolo verso le nostre manifestazioni. A chiarimento per chi non sapesse l'intera storia, ricordiamo che Il Piccolo ha pubblicato la notizia del "tuffo" del Sindaco di Trieste Roberto Cosolini alla 6ª Olimpiade dele Clanfe ma non ha dato alcuna notizia sui risultati della manifestazione stessa. Successivamente non ha pubblicato notizia alcuna sulla 2ª Rampigada Santa. Il motivo di tale ostracismo è stato giustificato dal Vice direttore Alberto Bollis, supposto responsabile della gestione dei profili de Il Piccolo sui maggiori social network (Facebook e Twitter), da un'esclusiva che SPIZ avrebbe dato a Bora.la per la diretta streaming della 6ª Olimpiade dele Clanfe. Non aggiungiamo altro per non alterare o condizionare il giudizio del Lettore che potrà farsi un'idea della vicenda leggendo gli interventi dei soggetti coinvolti.
Mauro Vascotto
presidente di SPIZ Associazione di Promozione Sociale


Diego Manna  Lascia un po' di amarezza il silenzio sulla Rampigada Santa, manifestazione da 250 iscritti e migliaia di curiosi tra sabato e domenica da Roiano all'Obelisco, con un anno di lavoro di oltre 20 persone totalmente volontarie spinte solo dall'entusiasmo di voler fare qualcosa di bello per la nostra città, lottare contro el nosepol e diffondere la cultura della mobilità sostenibile.
"Se se pol andar in bici o a pìe su per Scala Santa, se pol andar in bici o a pìe pertuto".
Confidiamo che il prossimo anno anche il giornale della città vorrà darci il suo importante contributo per sensibilizzare ancora più persone su questo tema, vista anche la concomitanza con la Settimana Europea della Mobilità Sostenibile.
Mi piace · Rispondi · 13 · 24 settembre alle ore 8.20


Il Piccolo Gentile lettore, la manifestazione è stata "appaltata" in forma esclusiva dagli organizzatori da altro mezzo d'informazione locale. Se per loro va bene così, non saremo certo noi a intrometterci. Vediamo il prossimo anno. Cari saluti
Mi piace · 1 · 24 settembre alle ore 8.25


Fulvio Rogantin Diego Manna, domenica c'è stato il valzer in piazza Unità: ha avuto più di un articolo, fotogallery, internet. Non ha avuto le stesse presenze ma basta sapere chi è l'addetta stampa del locale che ha organizzato, così il locale dall'altra parte che ottiene sempre un occhio di riguardo. Funziona così, gli eventi ed i locali hanno visibilità secondo questi metodi. Ridicolo che un giornale non dia una notizia perchè c'è un'altra fonte di informazione.
Mi piace · 5 · 24 settembre alle ore 8.39


Diego Manna Oltre che lettore sono anche uno degli organizzatori della manifestazione nonchè uno dei redattori dell'altro mezzo di informazione locale, Bora.La, a cui la manifestazione sarebbe stata "appaltata in forma esclusiva".
Non so da dove sia arrivata questa voce riguardante l'esclusività, ma è del tutto infondata. La diretta video è stata realizzata da professionisti che ci hanno dato una mano in forma (ancora una volta) volontaria, ed il codice per incorporare il link è sempre pubblico per qualunque testata volesse usufruirne, visto che l'obbiettivo della manifestazione rimane quello di raggiungere più persone possibile (e la massima diffusione andrebbe anche a vantaggio dei registi che lavorano gratis). E' evidente che uno dei canali web da noi usato è Bora.La, ma nessuno di noi (nè dalla parte organizzazione nè dalla parte Bora.La) ha mai pensato a una esclusività di alcun mezzo di informazione, essendo, ripeto, importante per noi che ciò che facciamo con così tanta fatica serva a far passare una bella giornata e a mandare un messaggio a più persone possibile.
Spero che quello che dev'esser stato un fraintendimento sia ora chiarito e che per le future edizioni si riesca a collaborare in maniera costruttiva.
Mi piace · 13 · 24 settembre alle ore 8.47


Fulvio Rogantin Avevi scritto le identiche cose l'anno scorso mi pare
Mi piace · 24 settembre alle ore 8.54


Diego Manna No, l'anno scorso la manifestazione aveva avuto il suo spazio, anche con le polemiche seguenti con la Fidal.
Il silenzio sulle manifestazioni di SPIZ Associazione di Promozione Sociale è cominciato effettivamente con la diretta dell' Olimpiade dele Clanfe incorporata su Bora.La (oltre che su altri siti che si sono semplicemente presi il codice gratuito e pubblico da www.liveye.it ).
Evidentemente questo è stato scambiato per "diretta esclusiva", ma, come già detto, non è così.
E bon, direi che chiarezza è stata fatta.
Mi piace · Rimuovi anteprima · 6 · 24 settembre alle ore 9.01


Giulio Di Meglio Ahahah mitico, ormai xe tutta Trieste che sa che Diego fa ste robe ma Il Piccolo no e ghe rispondi come se fossi uno qualunque
Mi piace · 3 · 24 settembre alle ore 9.16


Diego Manna a scanso de equivoci, la mia risposta no voleva esser un "ciò vardè che mi son quel che fa tuto", lungi da me.
l'incipit iera solo per chiarir che conosso ambo i lati dela manifestazion e i raporti de questa con Bora.La.
No pensavo che la mia atività volontaria su Bora.la somada al'atività volontaria su Spiz portassi a un conflito de interessi (che purtropo va a danno dei altri soci Spiz), che sfiga ciò, almeno me pagassi un spritz!
Mi piace · 5 · 24 settembre alle ore 9.22


Paolo Tanze Gentile redazione, ma se anche l'evento fosse stato "appaltato in esclusiva" (e mi pare di capire che comunque non lo fosse), per questa ragione dovrebbe essere totalmente ignorato?Nemmeno 2 righe?
Non mi piace più · 5 · 24 settembre alle ore 10.27


Fulvio Rogantin Speremo che i se informi per i mondiali de clacio chi ga l'esclusiva e cosa vol dir. I risc'ia de no scriver niente.
Mi piace · 2 · 24 settembre alle ore 12.38


Il Piccolo Ma com'è, gentili lettori? Mi sto stropicciando gli occhi. Siete gli stessi - sempre gli stessi - che ricercano ogni pretesto per sparlare del Piccolo, salvo adesso chiederci spazio e attenzione? C'è qualcosa che non mi torna. Qualcuno potrebbe pensare a un caso di incoerenza. Mah. Diego Manna : se - come scrivi - collabori con l'altro mezzo mediatico saprai che lo stesso non lesina sciabolate a questa testata. Il diritto di critica è legittimo, per carità. Ma allora poi non ci dovresti chiedere aiuto, mi sembra ovvio. Per quanto riguarda dirette in streaming et similia, l'organizzazione si è ben guardata dall'offrircele. Per quanto ci riguardava, quelle erano sacrosante esclusive altrui. Felice di sapere che così non è: mi auguro che la prossima volta tale opportunità diventi esplicita. Cari saluti
Mi piace · 24 settembre alle ore 14.19


Fulvio Rogantin Bollis: il pallone è mio e vado a casa, gne, gne, gne
Mi piace · 2 · 24 settembre 2013 alle ore 14.22


René Faraguna E te pareva che el Collodi rispondeva mal. Proprio picolo!
Mi piace · 1 · 24 settembre alle ore 16.14


Paolo Flegar Non parteggio per alcuno. Però una notizia è una notizia, non oggetto di un'asta...
Non mi piace più · 7 · 24 settembre alle ore 16.38


Erika Ronchin Caro "Il Piccolo", per quel che può valere la mia opinione, non credo che un giornale sia una bacheca di pubblicità. Se non riesce ad informare i lettori perde l'occasione di fare quello che un giornale dovrebbe fare, ovvero raccontare alle persone gli eventi più importanti, amati e seguiti (è un discorso in generale, la Rampigada Santa è molto seguita e ha molto successo, ma so che ovviamente ci sono eventi più grandi). In questo specifico caso credo che il giornale si sia lasciato sfuggire l'occasione di dare l'informazione a tutti quelli che hanno partecipato, a quelli che già seguivano l'evento, a tutti quelli che si accorgeranno di non esserci stati e a tutti quei curiosi che tra sabato e domenica si sono fermati attirati da un'anomala festa all'Obelisco che in genere è sempre vuoto. Ho visto molti nuovi curiosi, lettori del Piccolo, che si sono stupiti di non trovare l'informazione sul giornale. Non credo che ai lettori interessi sapere chi ha più o meno la fantomatica esclusiva o entrare nel merito delle quisquilie e delle incomprensioni. Temo invece che la prossima volta, volendo solo essere informati e non trovando l'informazione sul Piccolo, purtroppo si cercheranno l'informazione altrove.
Non mi piace più · 4 · 24 settembre alle ore 16.49


Il Piccolo gentile Erika Ronchin : i lettori del Piccolo trovano quotidianamente sul giornale e sul nostro sito una quantità enorme di informazioni. Crediamo - e 132 anni di presenza in edicola, nonché gli attuali risultati di vendita e di contatti web lo dimostrano - che la nostra offerta informativa sia decisamente completa. Ma non pretendiamo certo di avere il monopolio del settore. Se gli organizzatori di un evento ritengono meglio rivolgersi a un altro media oppure un lettore di leggere un altro giornale direi che siamo nelle corrette condizioni di concorrenza e libertà di scelta. La stessa libertà che rivendichiamo noi nel decidere se dare o meno spazio e visibilità a chi ha fatto di tutto per prendere le distanze dal giornale (salvo poi meravigliarsi per non avere avuto pubblicità). Insomma, qui c'è chi vuole avere botte piena e moglie ubriaca. Il rapporto di correttezza dev'essere reciproco, non a senso unico. Non siamo noi ad aver tolto quell'evento dalle nostre pagine, bensì chi si è messo nelle condizioni di autoescludersi. Speriamo che non accada più. Cari saluti
Mi piace · 24 settembre alle ore 22.04 · Modificato


Fulvio Rogantin Ma Bollis non sa leggere o non capisce ciò che gli hanno spiegato (gli attuali risultati di vendita sono in continuo calo peraltro)
Mi piace · 1 · 24 settembre alle ore 21.56


Erika Ronchin Gentile Piccolo, dalle righe che ho scritto non credo possa trovare meraviglia. Mi meraviglio ora nel leggere che lei tratta una notizia come pubblicità. Come già le è stato spiegato, gli organizzatori non hanno mai ritenuto migliore la decisione, peraltro evidentemente assurda e fuori ogni logica di strategia, di rivolgersi esclusivamente ad un altro media (tra l'altro più piccolo, con un'utenza decisamente più ristretta e non cartaceo mi pare)...ma tralasciamo questo aspetto perchè vedo che è di difficile spiegazione, comprensione e piuttosto ostico da superare. Non c'è da affannarsi nel rivendicare una libertà che nessuno ha mai tolto attraverso un messaggio scritto per commentare e riflettere sulla scelta di non pubblicare una notizia. La mia botte è straordinariamente piena di soddisfazione personale e la mia moglie è felicemente ebbra di complimenti ricevuti dalla gente entusiasta. Gentile Piccolo, non è a me che deve rendere qualcosa, è ai lettori e su questo sa benissimo di avere la totale libertà di scelta.
Non mi piace più · 3 · 24 settembre alle ore 23.51


Diego Manna Se non è stata rilanciata per scelta editoriale, la decisione è sacrosanta e può essere o non essere condivisa.
Però non trovo corretto parlare di autoesclusioni o esclusive ad altri media quando queste non ci sono state.

Da: "spiz" Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
A: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Cc: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Data: Mon, 22 Jul 2013 15:17:04 +0200
Oggetto: Diretta streaming Olimpiade dele Clanfe.-

Ciao Ugo,
quest'anno l'Olimpiade dele Clanfe va anche in diretta streaming via web.

Grazie all'aiuto degli amici di Liveye (http://www.liveye.it/) sarà possibile seguire l'evento in diretta da ogni angolo dell'universo.

Il video sarà visibile sul sito di SPIZ Associazione di Promozione Sociale (https://www.spiz.it), sul sito di Liveye (http://www.liveye.it/) e su quello di Bora.La - notizie e opinioni su Trieste, Gorizia e el Litoràl Adriatico (http://bora.la).

Se anche Il Piccolo vuole unirsi al progetto di rilanciare il video, ben venga.

Grazie

Mauro Vascotto
presidente
spiz
associazione di promozione sociale
via giacomo matteotti 20a - 34138 - trieste
codice fiscale 90123670326
telefono +39.339.3781703
Mi piace · 4 · 25 settembre alle ore 9.46


Fulvio Rogantin Cari, cari, cari saluti
Mi piace · 25 settembre 2013 alle ore 10.36


Franco Tauceri Picolo. spiacente, ma devo rettificarte: no gavè "132 anni de presenza nelle edicole".
Fondadi a dicembre 1881.
Nel 1915 i ve ga dà fogo, e gavè serà baracca e burattini fino al 1921.
Po' gavè serà nel '45, e gavè riverto solo nel '54, quando che xe tornada l'Italia.
Quindi, in totale, i anni che ieri nele edicole xe 116, no 132.
Mi piace · 25 settembre alle ore 10.50


Fulvio Rogantin Mi spiace, ma abbiamo avuto problemi sul server e non abbiamo mai ricevuto la mail. Cari, cari, cari saluti
Mi piace · 25 settembre alle ore 11.35


Mauro Vascotto
Buongiorno a tutti,
mi aggiungo a questo splendido botta & risposta con un paio di considerazioni e un invito finale.
*
Secondo voi se a Trieste si commette un crimine e la vittima è una persona poco di buono oppure sta sulle scatole al Capo Redattore della "nera", l'unico quotidiano della città omette di dare la notizia? NO DI CERTO!
*
Se a Trieste ci sono due manifestazione da oltre 8.000 persone complessivamente coinvolte e gli organizzatori stanno sulle scatole al Vice Direttore, l'unico quotidiano della città omette di dare le notizie? NO DI CERTO, anzi! approfitta dell'occasione per infangare gli organizzatori trovando ogni possibile cavillo per parlarne male.
*
Quindi smettiamola di usare queste scuse puerili su esclusive date a Tizio o non date a Caio, primo perché NON ESISTE NESSUNA ESCLUSIVA (e questo è bene che si capisca forte e chiaro una volta per tutte) e secondo perché finisce che chi le utilizza fa una pessima figura come cronista oltre che palesemente avallare il sospetto di non essere sincero o peggio ancora di essere un "bugiardelo".
I veri motivi dell'ostracismo de Il Piccolo sono altri e prima o poi verranno a galla.
*
Inoltre mi permetto di suggerire a chi sta dietro ai profili del giornale sui principali social network (l'attuale signor Vice Direttore in predicato di assumerne la Direzione?) di considerare il fatto che una notizia è una notizia, e va data a prescindere.
E se anche fosse che chi l'ha "creata" organizzando l'evento Le sta antipatico, omettendone il resoconto manca di rispetto agli altri 8.000 che hanno partecipato. In primis alle tantissime bambine, ai tantissimi bambini, alle ragazzine e i ragazzini che con tanto entusiasmo e tanta purezza d'animo hanno messo la loro faccia, il loro sudore, la loro fatica, la loro fantasia e le loro speranze. Di sicuro non hanno bisogno di esempi del genere da noi adulti (o presunti tali).
*
SPIZ Associazione di Promozione Sociale è una realtà no-proft piccola ma capace di grandi cose e io sono fiero e orgoglioso di esserne il presidente.
Ogni anno organizziamo tante cose e due super eventi che a Trieste e ai Triestini piacciono tantissimo. Fino al tuffo del Sindaco durante la Sesta edizione dell' Olimpiade dele Clanfe eravamo degni di comparire sulle pagine de Il Piccolo, e questo ci faceva ovviamente molto piacere, spero vivamente che l'autogol di questo ostracismo Vi faccia capire che un atteggiamento del genere nuoce più alla Vostra immagine che a noi. Anzi a noi fa solo tanta pubblicità gratuita (un po' come lo scorso anno le diffide per i podisti partecipanti alla Rampigada Santa).
Scartabellate fra le tante lettere di protesta che Vi sono state inviate alla rubrica "Segnalazioni"...
*
Approfitto di questa pubblica piazza virtuale per rendermi disponibile a ogni ulteriore eventuale chiarimento in merito.
*
Scusate il pappardellone, ma.... quando ci vuole ci vuole!
*
Mauro Vascotto
presidente di SPIZ Associazione di Promozione Sociale
Mi piace · 9 · 3 ottobre 2013 alle ore 12.05


Arlon アーロん Karl el picolo publica solo se xe inclusi frizantini, mignolo alzà, e pronunce con la "v" :D voi se tvopo popolavi, che ovvov.
Mi piace · 3 ottobre 2013 alle ore 12.37


Massimo Borelli beh, insomma, qua la situazione è molto chiara. C'è un dato di fatto: il Piccolo, come dicono nel loro gergo, ha bucato una notizia, che era quella della rampigada santa, che ha coinvolto molti triestini divertendoli e affaticandoli. Il Piccolo fornisce una giustificazione, asserendo che ci fosse una sorta di esclusiva con Bora.la, che invece sappiamo non esserci. Per tagliar la testa al toro, un suggerimento amichevole per il presidente Vascotto, per le prossime occasioni: scriver un bel comunicato stampa in anticipo, e mandarlo alle varie testate giornalistiche e radiotelevisive della nostra città. E si vedrà - o come sospetto, si confermerà - chi ha avuto ragione e chi torto in questa vicenda locale.
Mi piace · 3 ottobre 2013 alle ore 13.19

Sostieni SPIZ

SPIZ è una Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) riconosciuta a livello istituzionale (iscrizione n.572 al Registro Regionale del Friuli Venezia Giulia delle Associazioni di Promozione Sociale con Decreto n.8/CULT dell'8 gennaio 2016).

SPIZ A.P.S. è costituita al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o terzi, promuovendo e/o sostenendo progetti e attività qualificate, con finalità formative, educative, culturali e di ricerca.

SPIZ A.P.S. opera su base volontaria e senza finalità di lucro.

Ne consegue che per sviluppare le proprie attività ha bisogno dell'aiuto di tutti. Anche del Vostro.

Chiunque desiderasse sostenerci può farlo in qualsiasi momento scegliendo il metodo di sostegno preferito.

 
 
 
Donazione Libera tramite PayPal
 

Idea Park Hotel Obelisco

 
 

251 CITTADINI

HANNO GIÀ SCRITTO COSA FARE

 

TU COSA FARESTI?

signature white

 

Facebook SPIZ

Facebook Olimpiade dele Clanfe

Facebook Rampigada Santa