Museo dele Clanfe

LoginRegister

xe gratis e xe pratico !

 
covacich mauroMauro Covacich è nato a Trieste nel 1965. Studia filosofia a Trieste, dove si laurea nel 1990 con una tesi su Gilles Deleuze. L'anno seguente si trasferisce a Pordenone e comincia a insegnare nei licei pubblici della provincia, entrando in ruolo poco più tardi. Esordisce come scrittore nel 1993 con "Storie di pazzi e di normali", al quale seguono "Colpo di Lama" (Neri Pozza, 1995), "Mal d'autobus" (Tropea, 1997), Anomalie (Arnoldo Mondadori Editore, 1998, 2001), e "La poetica dell'Unabomber" (Theoria, 1999) che è una raccolta di reportage. Nel 1999, in seguito a questi suoi primi lavori di narratore, l’Università di Vienna gli conferisce l’Abraham Woursell Prize, una borsa di studio triennale che gli consente di effettuare periodi di “writer in residence” in numerose università europee e statunitensi. Grazie a questo riconoscimento, nel 2000 abbandona l’insegnamento per dedicarsi interamente alla scrittura. L'anno successivo esce il suo romanzo "L'amore contro" (Arnoldo Mondadori Editore, 2001), poi ripubblicato da Einaudi. Con "A perdifiato" (Einaudi, 2003), inizia il cosiddetto "ciclo delle stelle". Si tratta di una pentalogia composta da altri tre romanzi: "Fiona" (Einaudi, 2005), "Prima di sparire" (Einaudi, 2008), e "A nome tuo" (Einaudi, 2011), intercalati dalla videoinstallazione "L’umiliazione delle stelle", realizzata da Covacich nel 2010 e prodotta da Buziol-Einaudi-Magazzino d’Arte Moderna Roma 2010. Ha scritto alcuni saggi narrativi, tutti pubblicati da Laterza: "Storia di pazzi e di normali" (1993, 2007), "Trieste sottosopra. Quindici passeggiate nella città del vento" (2006) e "L’arte contemporanea spiegata a tuo marito" (2011), le cui lezioni sono prima apparse in forma di post sul sito italiano di Vanity Fair. Covacich collabora dal 1998 col Corriere della Sera e con altre testate. Ha inoltre realizzato per la Rai alcuni radio documentari e il radiodramma Safari. Nel 2005 ha lasciato Pordenone per trasferirsi a Roma. Dal 2002 al 2012 ha insegnato, insieme a Roberto Ferrucci, scrittura creativa presso l’Università di Padova. Nel maggio 2011 ha promosso MetaCarso, un progetto culturale al di là delle frontiere da realizzare nella sua città natale, Trieste, ma nel febbraio 2013 il progetto è naufragato a causa, a suo dire, della mancanza di un interlocutore (assessore alla Cultura) nella giunta del sindaco Roberto Cosolini. Di diversa opinione è il sindaco, che individua una responsabilità di Covacich nel fallimento del progetto.

------- o -------

covacich mauro trieste sottosopra
Tratto dal capitolo:
"Da Barcola all'Ausonia, in costume da bagno"
pagg. 81÷98

Intanto uno, secco secco, i capelli gocciolanti, i boxer scesi sotto il taglio del culo, prende tre passi di rincorsa lentissimi e si slancia verso l'alto. In aria si apre a mò di pipistrello e scende verso l’acqua perfettamente parallelo alla superficie. È come se stesse davvero galleggiando nel vuoto: le mani dietro la nuca, le gambe tirate indietro con le ginocchia piegate, e la faccia, be’, la faccia nella classica imitazione di Snoopy in estasi. Agli occhi di un profano, questo ragazzino sta per prendersi una sonora panciata, per cui ancora di più risalta la sua espressione buddista - la pantomima dell’ingenuo-sul-punto-di-farsi-male è parte essenziale del tuffo. A un centimetro dall'acqua il ragazzino si chiude nella forma di un ferro di cavallo, cioè appunto di una clanfa, provocando il canonico tonfo, tipo bomba di profondità, e un geyger alto in cielo. Gli altri aspettano che risalga in superficie, per dirgli quanto ha schizzato, poi tocca a uno se possibile ancora più smilzo, che si cimenta in una “bomba americana”.

Sostieni SPIZ

SPIZ è una Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) riconosciuta a livello istituzionale (iscrizione n.572 al Registro Regionale del Friuli Venezia Giulia delle Associazioni di Promozione Sociale con Decreto n.8/CULT dell'8 gennaio 2016).

SPIZ A.P.S. è costituita al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o terzi, promuovendo e/o sostenendo progetti e attività qualificate, con finalità formative, educative, culturali e di ricerca.

SPIZ A.P.S. opera su base volontaria e senza finalità di lucro.

Ne consegue che per sviluppare le proprie attività ha bisogno dell'aiuto di tutti. Anche del Vostro.

Chiunque desiderasse sostenerci può farlo in qualsiasi momento scegliendo il metodo di sostegno preferito.

 
 
 
Donazione Libera tramite PayPal
 

Idea Park Hotel Obelisco

 
 

251 CITTADINI

HANNO GIÀ SCRITTO COSA FARE

 

TU COSA FARESTI?

signature white

 

Facebook SPIZ

Facebook Olimpiade dele Clanfe

Facebook Rampigada Santa