Museo dele Clanfe

LoginRegister

xe gratis e xe pratico !

 
redivo riccardoRiccardo Redivo è nato tra i libri e ovviamente un imprinting del genere non poteva che portarlo a vivere nel mondo delle parole scritte. Laureato in Lettere e Filosofia (Stilistica e metrica italiana) presso l’Università degli Studi di Trieste, è nato nel 1978 a Trieste, dove vive e lavora. Per Asterios Editore ha pubblicato, nel 2008, il libretto "La letteratura morale. Piccolo saggio su due libri di Boris Pahor" e, nel 2009, il volume "Alda Merini. Dall’orfismo alla canzone. Il percorso poetico (1947-2009)", con prefazione di Pino Roveredo, che è una delle pochissime opere che affronti una seria ricerca sull'opera della poetessa italiana. Nello stesso anno ha scritto anche un piccolo testo, corredato dalle fotografie di Gian Paolo Faustini, su un paese della Carnia affinché non scompaia del tutto la memoria del suo antico vivere, "Chiaulis. Un paese da preservare". Il suo ultimo libro è uscito nel 2012 e s'intitola "Doppio canto. La poesia cantata della letteratura italiana 1900-2012. Analisi e inventario delle musicazioni", Metauro Edizioni. Dal 2010 collabora con il mensile ambientalista regionale Konrad.
------- o -------
"Per tanti motivi, alcuni dei quali personali, vorrei omaggiare la manifestazione dell'Olimpiade dele Clanfe – che sta avendo un seguito enorme, internazionale direi – con una poesiola venuta a galla come scambio a una mia assenza, che con questa mia presenza diventa ora definitiva."
Riccardo Redivo
 
Clanfa adriatica (per rimediare a un’assenza)
ai Spiz, ai viz e ai spriz
 
Coi zenoci quasi in panza
me fazo sta clanfa,
da maniscalco fero el mar.
Cavalcar per l’aria
e far del corpo corda tesa,
un arcobalen che se piega
in zerca de color.

El clanfador se storzi in svolo,
arpiona el mar che pena tocà
studa la voia del schizo.

Co la s’ciuma de mar
zercar i nuvoli de becar.
Con i ginocchi quasi in pancia
mi faccio questa clanfa,
da maniscalco ferro il mare.
Cavalcare per l’aria
e fare del corpo corda tesa,
un arcobaleno che si piega
in cerca di colore.

Il tuffatore di clanfe si storce in volo,
arpiona il mare che appena toccato
spegne il desiderio dello schizzo.

Con la schiuma di mare
cercare di prendere le nuvole.
26 luglio 2013
(Napoli-Trieste)

Riccardo Redivo 

Sostieni SPIZ

SPIZ è una Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) riconosciuta a livello istituzionale (iscrizione n.572 al Registro Regionale del Friuli Venezia Giulia delle Associazioni di Promozione Sociale con Decreto n.8/CULT dell'8 gennaio 2016).

SPIZ A.P.S. è costituita al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o terzi, promuovendo e/o sostenendo progetti e attività qualificate, con finalità formative, educative, culturali e di ricerca.

SPIZ A.P.S. opera su base volontaria e senza finalità di lucro.

Ne consegue che per sviluppare le proprie attività ha bisogno dell'aiuto di tutti. Anche del Vostro.

Chiunque desiderasse sostenerci può farlo in qualsiasi momento scegliendo il metodo di sostegno preferito.

 
 
 
Donazione Libera tramite PayPal
 

Idea Park Hotel Obelisco

 
 

251 CITTADINI

HANNO GIÀ SCRITTO COSA FARE

 

SCRIVI LA TUA IDEA

signature white

 

Facebook SPIZ

Facebook Olimpiade dele Clanfe

Facebook Rampigada Santa