10ª Olimpiade dele Clanfe 2017 - STAMPA - Il Piccolo 25 luglio 2017

LoginRegister

xe gratis e xe pratico !

 

Da il piccolo di Trieste di martedì 25 luglio 2017

 
2017 07 25 olimpiade clanfe 10 il piccolo WEB

VERSO LE CLANFE

Zotti e i suoi “Muloni” pronti a dare la scossa

Il clan di Davide, vincitore del concorso “InventoTrieste”, punta a stupire. «Cercheremo di guardare al futuro»

di Francesco Cardella
 
Stupire, divertire, ma soprattutto rivoluzionare il concetto di partecipazione all’evento. È il manifesto dichiarato di Daniel Zotti e del suo clan di improbabili tuffatori, monito rivolto alla decima edizione delle Olimpiadi delle clanfe, in programma sabato nel teatro classico dello stabilimento Ausonia.
Innovare quindi. Questa la trama dominante dei “Muloni” dell’allegorico team di Daniel Zotti, uno abituato a lasciare il segno in ogni sua partecipazione divenendo di fatto l’olimpionico delle Clanfe più decorato, con quattro successi in altrettante edizioni. Quasi una missione di vita la sua. Una cosa è certa: la decima delle Clanfe dovrà rappresentare la fatidica svolta, quella che intende rappresentare il varo dell’evoluzione, il passaggio epocale dalla goliardia al delirio ancor meglio organizzato: «Una innovazione che partirà dal nome concepito per il numero, ovvero “Fotonico” - annuncia convinto Zotti – puntiamo a una scossa autentica, a un cambiamento nell’approccio alla manifestazione, cercando di dare a questa grande manifestazione un senso ancor più colorato, sotto ogni profilo».
Già, il colore. Sotto questo aspetto le tracce non sono mancate nemmeno nelle precedenti uscite sui trampolini dell’Ausonia, vedi le parodie in salsa politico/sociale (leggi il caos stradale in alcune zone topiche cittadine) con tanto di imitazione dell’allora sindaco di Trieste Roberto Cosolini o le letture agrodolci della presunta “triestinità”, tema filtrato attraverso le distorsioni dei canali social e le vicende comportamentali di tale Toio. Quest’anno invece il “salto” stilistico preannunciato parte da lontano, si avvale di tracce attinte dal linguaggio della scienza (i fotoni sono particelle di energia luminosa) ma si lega ancor più direttamente al senso del «fantastico», forse dell’irreale: «L’impronta futurista non mancherà quest’anno – assicura ancora Daniel Zotti, distillando poche particelle di anticipazione riguardo la prossima avventura alle Clanfe – anzi, cerchiamo di guardare proprio al futuro. Certo, nel linguaggio comune il termine “fotonico” si usa a volte per definire qualcosa di molto bello, forse incredibile: noi vogliamo tradurlo nella stessa maniera».
Insomma Zotti e la sua gang vogliono più stupire che vincere, dotandosi di affetti ed effetti più o meno straordinari, provando soprattutto a scompaginare le tipologie di Clanfe e dintorni viste all’opera nell’ultimo lustro. Assieme a Zotti, reduce dal successo nel Contest “InventoTrieste” (suo il logo InTRIESTEing”), la squadra in lizza nei “Muloni e/o Mulone” si avvale dei fratelli Bucci (Daniele e Davide), Mario Tutone e Stefano di Luriano (in realtà Di Luciano n.d.w.). Assente giustificato l’altro veterano del gruppo, Francesco Natali, volato in Liguria a caccia di un carriera professionale anch’essa innovativa. Anzi, fotonica.
 

IL LIBRO

Trenta pagine di tuffi e goliardia

“Un tuffo lungo dieci anni”: è il titolo del libretto celebrativo che accompagna l’edizione 2017 delle Olimpiadi delle clanfe, opera targata Spitz, la sigla organizzativa della popolare quanto goliardica manifestazione estiva. Due lustri di storia racchiusi in poco più di 30 pagine, un piccolo volo narrativo tra i tratti fondamentali della triestinità formato estate tra curiosità e genesi delle improbabili specialità di tuffi. (f.c.)
 

copyright © 2017 il piccolo tutti i diritti riservati

Contatti - Contacts

spiz logo spiz.it trasparente

spiz associazione di promozione sociale

via giacomo matteotti 20/a

34138 – trieste (italia)

codice fiscale 90123670326

iscrizione n.572 al registro regionale del friuli venezia giulia delle associazioni di promozione sociale (decreto n.8/cult dell'8 gennaio 2016)

phone: +39.339.3781703

site: www.spiz.it

mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

social facebook logotwitter logogoogle+ logo

app livetriesteitrieste

Sostieni SPIZ

SPIZ è una Associazione di Promozione Sociale (A.P.S.) riconosciuta a livello istituzionale (iscrizione n.572 al Registro Regionale del Friuli Venezia Giulia delle Associazioni di Promozione Sociale con Decreto n.8/CULT dell'8 gennaio 2016).

SPIZ A.P.S. è costituita al fine di svolgere attività di utilità sociale a favore di associati o terzi, promuovendo e/o sostenendo progetti e attività qualificate, con finalità formative, educative, culturali e di ricerca.

SPIZ A.P.S. opera su base volontaria e senza finalità di lucro.

Ne consegue che per sviluppare le proprie attività ha bisogno dell'aiuto di tutti. Anche del Vostro.

Chiunque desiderasse sostenerci può farlo in qualsiasi momento scegliendo il metodo di sostegno preferito.

 
 
 
Donazione Libera tramite PayPal
 

Petizione Park Hotel Obelisco

 
 

251 CITTADINI

HANNO GIÀ ADERITO

 

SE ANCHE TU SEI D'ACCORDO

SOTTOSCRIVI LA PETIZIONE

signature white

Facebook SPIZ

Facebook Olimpiade dele Clanfe

Facebook Rampigada Santa